martedì 11 ottobre 2016

IMPRESSIONI












IMPRESSIONI: dalle foglie d’oro.
…e vive
l’anima bambina

sequestrata
in un chiostro
d’uve e di rose
mentre il tempo sfiorisce.

Nel centro
un pozzo
seppellisce segreti
da raggiungere
uscendo allo scoperto.

Riesco solo a scalare la torre
e suono le campane:

e sono solo film
i ritratti di Jennie
e Madeleine.

E sono eroine
perdenti
e già morte.

E c’è una carrozza
antica, nel frutteto,
coperta d’erba
rampicante.

Era d’oro?
La raggiungo in tre salti…
“No! Si può solo volare!”
Il salto è profondo
come il fondo del mare.

Emerge dal pozzo
lo scheletro
di tutti i racconti-fantasma
e cripte e chiostri e vecchi
cimiteri dalle croci celtiche
divelte.
E manieri.
E ombre.

E sono felice. Ed ho percorso
tutti i cunicoli che collegano
tutti i pozzi. E tutte
le strade e i presagi.

E la fiaba e la follia.
Ed ogni differenza è labile
nell’incanto dell’Io.
- Maria Grazia Genovese -
Il dipinto è " Klosterruine Eldena" (ca.1825) di
Caspar David Friedrich